Skip to content

La Villa nelle mani dei giovani: un tripudio di arte e spettacoli.

Un super successo per la festa in Villa Burba a Rho che ha visto performance, spettacoli ed esposizioni per celebrare l’arte in ogni sua forma.

Ragazzi e ragazze di ogni età, gruppi sportivi, compagnie, famiglie ed amici per partecipare e condividere le arti senza dimenticare la prevenzione e il distanziamento sociale!

Danza, disegno, teatro, fotografia, musica e magia: tantissimi i giovani della città che si sono messi in gioco organizzando una giornata di festa all’insegna delle arti nel parco storico di Villa Burba a Rho sabato 10 ottobre 2020.

Sviluppato all’interno del progetto A.R.T. – Arte Rete Territori, finanziato da Regione Lombardia, il progetto ha visto un gruppo di giovani del territorio attivarsi per ideare, progettare e sviluppare l’evento in ogni dettaglio. Un’occasione unica per mettersi alla prova come artisti e come organizzatori di eventi, soprattutto in un periodo difficile come questo.

Citando il comunicato ufficiale del Comune di Rho, l’Assessora alle Politiche Giovanili Valentina Giro ha dichiarato:

“Non è facile organizzare momenti di aggregazione in questo periodo di covid, ma i ragazzi e le ragazze del team hanno dimostrato una grande capacità creativa per superare le difficoltà e portare a termine l’iniziativa, prevista per la primavera scorsa. La festa è frutto di un percorso di lavoro realizzato al MAST, il nostro centro giovanile gestito dalla coop. La Fucina, dove i ragazzi si sono incontrati per studiare ed elaborare la proposta. Grazie al coordinamento dell’Informagiovani e di Sercop siamo riusciti a rendere possibile la festa, rispettando i protocolli di sicurezza covid e permettendo di vivere una giornata speciale con esibizioni, mostre e performance. L’auspicio è che questo progetto sia un trampolino di lancio per i giovani della città che desiderano esibirsi o promuovere iniziative, uno stimolo a mettere in moto le idee per generare nuovi momenti di ritrovo e occasioni di crescita”.

Insomma La villa dei Giovani è stato un evento che ha dimostrato tutta la forza inarrestabile dei ragazzi che, anche in momenti così difficili, non smettono mai di coltivare passioni ed arricchire le nostre città con messaggi importanti, cultura e bellezza.
Che questa sia solo la prima di tante iniziative dal basso, da giovani a giovani, in grado di costruire legami e collaborazioni artistiche fatte per durare.

STAY TUNED: a breve pubblicheremo un video-testimonianza della giornata in Villa. Assolutamente da non perdere!

LE ESPOSIZIONI ARTISTICHE

Durante il pomeriggio di sabato una parte del parco è stata allestita con l’esposizione di disegni con Luca Mazza, alias TheItalianBerry, che realizza simpatici fumetti su Instagram, Sabrina Raho, con i suoi disegni saturi di colori e energia, Arianna Cosa, in arte Res, concentrata sulle sensazioni del corpo femminile, Gaia Pati, studente di Brera con uno stile a metà tra classicismo e impressionismo, e Giulia Sironi, che riflette con i suoi disegni sulla caducità e la delicatezza delle cose. In mostra anche le foto di Amelia Deambrogi, che ripercorrono un appassionante viaggio in Giappone di qualche estate fa.

LE PERFORMANCE ARTISTICHE

Sul palco centrale, si sono esibiti Manuel Privitera e Marco Carella, per la prima volta insieme con una drum session elaborata per l’occasione; sempre sul palco centrale un gruppo di ballerine-ginnaste, formato da Corinna Perrone, Elisa Navio, Valentina Perni, Aurora Vettorato, Ilaria Falzetta, Marzia Betti, Alessia Nova, Anita Stocco, hanno dato vita a una serie di coreografie per esprimere i sentimenti vissuti durante il lockdown: “C’è stato un tempo in cui tutto si è immobilizzato e un semplice abbraccio è diventato raro. Trovare connessione tra la solitudine del proprio corpo e la musica è stata una piccola salvezza”.
In un’esedra del parco Silvia Castiglioni, Miriam Caretti e Giulia Loviglio hanno portato in scena “Il filo”, della regia di Mauro Gentile: tre sorelle da sempre affaccendate a tessere e tagliare un filo all’apparenza infinito, finché qualcosa di inatteso si intreccia al loro destino.
Sotto una bella magnolia si è esibito The Magic Ricky, nome d’arte di Riccardo Miani, un giovanissimo mago di soli 16 anni che ha stupito il pubblico con le sue magie di carte.
Ilaria Pessina ha interpretato la stagione con un momento di danza dedicato all’autunno, volteggiando intorno alla Lanterna di Parole installata nel parco. Una performance intensa e profonda quella di Alessandro Galati, 23 anni, fresco di importanti esperienze di danza in Germania e Olanda, che si è esibito nei panni di un clochard con un messaggio: ‘provate a vedere per una volta ciò che vedo IO”.
La serata è proseguita con il DJ set di Dennis Dal Cin e il live di Lorenzo Guarnaccia, in arte Guarna, che ha chiuso la serata con la sua chitarra e i suoi “Mondi Sospesi“, brani originali ricchi di emozioni.

LA VILLA ONLINE CON LE WEB RADIO

L’evento è stato promosso dagli speaker di Radio Mast che hanno realizzato foto ed interviste per presentare i vari asrtisti che si sono esibiti in Villa:
👉🏼puoi ascoltare le interviste di Radio Mast QUI

Presente anche Radio Web Arese che si è occupata di trasmettere on line tutto l’evento, intervistando i vari artisti e testimonianze del pubblico.
👉🏼 Puoi ascoltare la trasmissione della giornata “La villa dei giovani” QUI


Alessia Carella Administrator